AVVISO PUBBLICO DA 21,7 MILIONI DI EURO PER LE IMPRESE CHE INVESTONO O HANNO INVESTITO NELL’AREA DEL CRATERE DEL SISMA

La Regione Marche mette a disposizione 21,7 milioni di euro di aiuti alle imprese che realizzano o hanno già realizzato, a partire dal 24 agosto 2016, investimenti produttivi e che hanno sede operativa nei Comuni del cratere sisma al momento dell’erogazione. “Un bando importantissimo – ha spiegato il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli oggi nel corso di una conferenza stampa – che finanzia sia spese già fatte sia quelle necessarie per aprire una nuova attività. Si tratta di risorse a fondo perduto che parlano veramente a tutti anche perché sono più accessibili rispetto ai fondi Ue. Credo quindi che questo bando possa essere utile a tanti soggetti, che possa creare nuovi posti di lavoro e opportunità di sviluppo e che costituisca anche un riconoscimento importante e una boccata d’ossigeno per coloro che hanno avuto il coraggio e l’intraprendenza di investire ancora nelle zone del terremoto. Sono attualmente circa 400 le attività che esistevano prima del sisma e che sono ripartite. Aspettavamo da tempo questi fondi statali che abbiamo ricevuto l’8 febbraio e che ci eravamo già preparati ad utilizzare, come dimostrano i tempi strettissimi in cui è stato predisposto il bando. Sono risorse che si affiancano ai 50 milioni di finanziamenti Ue già a bando. Restiamo in attesa dei fondi per le aree di campeggio per il turismo di ritorno di chi aveva la seconda casa. Si tratta di 6,2 milioni di euro già finanziati che aspettiamo vengano erogati e ci auguriamo che questo accada al più presto, perché l’estate si avvicina e sarebbe opportuno essere pronti. La presenza dei turisti è linfa vitale per le attività della zona che cercano di ricominciare”. L’avviso pubblico sarà aperto il prossimo 25 marzo e scadrà il 25 maggio. I fondi a disposizione sono così suddivisi: attività produttive € 19.530.000; agricoltura primaria € 1.085.000; pesca e acquacoltura € 1.085.000. “Degli oltre 19 milioni per le attività produttive – ha sottolineato l’assessora alle Attività produttive Manuela Bora – il 30%, pari a 5.859.000 euro, è destinato alle imprese con un numero di dipendenti inferiore a 5 unità e con un bilancio annuo uguale o inferiore a un milione di euro, mentre il 20%, pari a 3.906.000, è a favore delle microaziende artigianali e commerciali. In questo modo abbiamo voluto dare particolare attenzione alle piccole e piccolissime imprese che costituiscono il vero tessuto produttivo delle Marche e che a volte riscontrano maggiore difficoltà nell’accesso ai fondi Ue”. I contributi saranno concessi a fondo perduto (in conto capitale) e in regime de minimis a fronte dell’effettuazione di nuovi investimenti produttivi, anche finalizzati alla realizzazione di nuove unità produttive o all’ampliamento di unità produttive esistenti. Le spese ammissibili vanno da un minimo di 20mila euro fino ad un massimo di 1,5 milioni. La modulistica è reperibile presso il Servizio Attività Produttive, Lavoro e Istruzione – P.F. Economia Ittica, Commercio e Tutela dei Consumatori o scaricabile dai siti Internet: www.regione.marche.it, www.commercio.marche.it 

FONTE COMUNICATO STAMPA REGIONE MARCHE

REGIONE MARCHE: AVVISO PUBBLICO INVESTIMENTI AREA CRATERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Rimani aggiornato su agevolazioni, incentivi, bandi e novità di interesse aziendale!

Prima di procedere all'iscrizione prendi visione dell'informativa ( policy privacy) del Blog resa ai sensi dell'art. 12, 13 del Regolamento Europeo sulla Privacy n. 679/2016;

Inserisci il tuo indirizzo e-mail!

Iscriviti!

Continuando la navigazione sul nostro blog acconsenti all'utilizzo dei cookies. Maggiori INFO

Con la presente LA REGIONE MARCHE in qualità di Titolare del trattamento, consapevole dell’importanza di garantire la riservatezza dei dati personali degli Utenti durante la navigazione, s’impegna ad assicurare la rigorosa osservanza delle vigenti norme di protezione della privacy. Con deliberazione n. 681 del 21 maggio 2018 la Giunta regionale ha conferito all’avv. Paolo Costanzi l’incarico di Responsabile della protezione dei dati personali (RPD), come previsto dal nuovo Regolamento (UE) 2016/679 (RGPD) in materia di tutela dei dati personali. Il Responsabile della Protezione dei Dati ha sede in via Gentile da Fabriano, 9 – 60125 Ancona. La presente informativa è tesa ad informare gli utenti del blog cioffabrianoimprese.istruzioneformazionelavoro.it circa l’utilizzo dei cookies. 1. DEFINIZIONI I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni che il sito invia al suo terminale, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi allo stesso sito alla successiva visita del medesimo Utente. In altre parole sono piccoli database che memorizzano le informazioni relative alla navigazione Internet del Tuo terminale. Tali informazioni possono riguardare l'Utente o il dispositivo di accesso a Internet (computer, tablet o cellulare) e vengono utilizzate principalmente per adeguare il funzionamento del sito alle aspettative dell'Utente, memorizzando le scelte effettuate in precedenza. I cookies sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni,memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli Utenti che accedono al server, ecc. L’Utente può modificare le impostazioni impedendo il salvataggio di alcuni o di tutti i cookies, anche se ciò potrebbe determinare l’impossibilità di utilizzo di tutte le funzionalità del sito. I Cookies possono essere di tipo “tecnico” o di “profilazione” e “di terze parti”. I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del D. Lgs. 196/2003, Codice della Privacy). Questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito; senza questi cookies non potremmo fornire i servizi per i quali l’Utente accede al sito. I cookies di profilazione sono volti a creare profili relativi all'Utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. I cookies di “terze parti” derivano da annunci di altri siti, ad esempio popup o striscioni pubblicitari, presenti nel sito Web visualizzato. 2. COOKIES UTILIZZATI DAL BLOG CIOF FABRIANO IMPRESE Si precisa che non saranno utilizzati nè cookies di profilazione e nè cookies di terze parti, ma solo ed esclusivamente cookies tecnici. 3. ELIMINAZIONE DEI COOKIES E’ possibile intervenire sulla trasmissione dei cookies e impedirne l'impostazione, ad esempio modificando la configurazione del browser per bloccarne determinati tipi. Per informazioni dettagliate sulla procedura necessaria è possibile consultare la guida del browser. Per una panoramica dei browser più comuni, visitare gli indirizzi: http://www.cookiepedia.co.uk/index.php?title=How_to_Manage_Cookies http://www.aboutcookies.org/.

Chiudi